Floraleda Sacchi


Floraleda Sacchi è riconosciuta come una delle più interessanti arpiste sulla scena internazionale. Dalla musica barocca a quella contemporanea si rivela sempre convincente, comunicativa ed originale. “Floraleda s’inventa un capitolo affascinante della storia moderna dell’arpa” (La Repubblica), “la miglior arpa che abbiate mai sentito” (American Record Guide) “l’arpa di Floraleda si sposa particolarmente bene alla logica minimalista di Philip Glass” (The Indipendent) sono solo alcune delle entusiastiche critiche che ha ricevuto.

Curiosa e vivace, Floraleda, oltre a suonare musica classica, ama sperimentare con l’elettronica, la musica contemporanea, il new-classic e ha composto musica per il teatro e il cinema.

Floraleda ha venduto migliaia di dischi incidendo per le principali major discografiche (Decca, Universal, Philips e Deutsche Grammophon) e per Tactus, Brilliant Classics, Amadeus Arte, ecc..

Ha vinto 16 premi in competizioni musicali internazionali e ha suonato in importanti sale e festival, tra cui: Carnegie Hall-Weill Recital Hall e Palazzo delle Nazioni Unite (New York), Gewandhaus-Mendelssohn Saal (Lipsia), Konzerthaus-Kleiner Saal (Berlino), Auditorium Binyanei Hauma (Gerusalemme), Sala Verdi (Milano), Prefectural Hall Alti (Kyoto), Salle Varèse (Lione), Gasteig (Monaco), Concerts de la Croix Rouge (Ginevra), Gessler Hall (Vancouver), Glenn Gould Studio (Toronto), River Concert Series (Washington), Società del Quartetto Milano, Festival Musica no Museo (Rio de Janeiro), Auditorium della Conciliazione (Roma), Festival de Carthage (Tunisi), Quintai Hall (China), ecc.

E’ stata solista con numerose orchestre (Neubrandenburger Philharmonie, Camerata Portuguesa, Milli Reasurans Oda Orkestras?, Wuhan Philharmonic, Orchestra Regionale Toscana, ecc). È apparsa come solista con l’Orchestra Giovanile Italiana per il Concerto di Natale trasmesso su RAI 3 e in mondovisione e vari dei suoi concerti sono stati trasmessi in diretta dalle principali emittenti radio.
Nel 2014 ha registrato un concerto per arpa e orchestra d’archi composto da Manuel De Sica con la Filarmonica Toscanini (CD Brilliant Classics). Nel 2016 ha presentato un nuovo concerto dedicato a lei dalla compositrice Claudia Montero (Grammy 2014).

Ha realizzato le musiche di scena di vari spettacoli tra cui il monologo “Donna non rieducabile” (con Ottavia Piccolo). Lo spettacolo ha superato le 140 repliche (dal Parlamento Europeo di Buxelles ai principali teatri italiani) ed è stato trasformato da RAI 2 in un film, presentato alla 66° Biennale del Cinema di Venezia e commercializzato in DVD da PromoMusic.

Floraleda tiene masterclass in Europa, Stati Uniti e Canada. A 21 anni ha ottenuto il premio Harpa Award (Praga, 1999) per il suo libro su Elias Parish Alvars (Odilia Publishing), autore romantico per cui è tutt’oggi considerata l’esperto mondiale.
I suoi articoli sono apparsi in tutto il mondo su testate giornalistiche specializzate (American Harp Journal, Harpa, World Harp Congress Review) contribuendo alla riscoperta di vari autori.
Ha curato una ventina di edizioni musicali per l’editore Ut Orpheus.

Nata a Como, è stata ispirata dai dischi di Annie Challan a suonare l’arpa. Ha studiato al Conservatorio di Como e si è perfezionata con Alice Giles (Frankfurt a/M), Alice Chalifoux (Salzedo School, USA) e con Judy Loman (Toronto, Canada).

www.floraledasacchi.com

utilizza DYN-H-SET (fuori produzione e rimpiazzato con DYN-H-P48)