Keith Tutt


Nato e cresciuto nel sud della California, Keith comincia a studiare il violoncello con metodo Suzuki all'età di tre anni,  concentrandosi prima nel suonare a orecchio incorporando poi la lettura della musica nei primi anni di scuola. A sette anni partecipava alle classi al National Cello Institute. Negli anni, il repertorio di Keith si espande includendo basso, piano, chitarra, sax, e batteria. Questo background musicale così variegato gli ha permesso di lavorare con tanti musicisti diversi fra loro. Oltre che essere collaboratore di Switchfoot e Jon Foreman, (vittoria ai Grammy Awards con “Hello Hurricane”) il suo lavoro puo essere tracciato in diversi generi. Ha collaborato con artisti di livello come Tom Morello dei Rage agaist the machine, LeRoi Moore della Dave Mathews Band, l'icona pop Nick Littlemore degli Empire of the Sun, HitBoy e David Hodges, Sleeping At Last e Kina Grannis e molti altri. Da queste sinergie sono nati grandi tour: da tour mondiali come con i Grannis, al suonare su palcoscenici storici a livello nazionale (the Ryman, Fillmore, Wiltern, Hammerstein, etc) includendo le presenze ai talk show (Kimmel, Leno, Ellen, etc..), sempre utilizzando lo STAT-C.

“E difficile trovare un pickup che riproduce il violoncello in tutti i suoi aspetti. Di solito si ha un suono troppo fragile oppure troppo torbido. Lo Stat C è perfetto. Mantiene il calore del suono naturale dello strumento senza compromettere la chiarezza.”

Utilizza STAT-C

www.KeithTuttII.com