Preston Reed


Preston Reed nasce nel 1955, ad Armonk New York e inizia giovanissimo ad interessarsi alla chitarra.

Dopo un breve periodo dedicato allo studio della chitarra classica a 16 anni “incontra” le sonorità acustiche di Jorma Kaukonen, mitico chitarrista degli Hot Tuna e da quel momento intraprende il percorso che lo porterà ad essere uno dei più apprezzati ed innovatori chitarristi acustici contemporanei.

Inizia con una tecnica fingestyle tradizionale componendo brani originali ispirandosi agli stili di Leo Kottke e John Fahey; Nel frattempo comincia ad esibirsi da solo e in varie formazioni.

Nel 1979 registra il suo primo album per l’etichetta indipendente Hartford e successivamente firma il suo primo vero contratto discografico con la MCA Records.

Alla fine del 1980 inizia a sperimentare, alla ricerca di tecniche nuove e di uno stile personale. Un percorso che lo vede “viaggiare” in parallelo con un altro grande innovatore di quel periodo, Michael Hedges, anch’esso alla ricerca di nuove modalità espressive e che di Reed ha detto “fenomenale e di grande ispirazione”.

Nasce cosi una tecnica fatta di armoniche, slap, tapping a due mani, hammer-on, pull-off e che prevede anche l’utilizzo di accordature aperte come ad esempio la BGDGAD o CGDGGD. Tecniche che oggi sono la normalità ma che allora hanno davvero rappresentato un cambiamento epocale nel utilizzo della chitarra.

Preston Reed ha pubblicato moltissimi album, video ed ha scritto alcune pubblicazioni didattiche. Inoltre ha composto numerose colonne sonore e collaborato con una infinità di musicisti, un percorso trasversale che lo ha visto sul palco e in studio con musicisti del calibro di Linda Ronstadt, Paco de Lucia, Bonnie Raitt e moltissimi altri.

Utilizza UNICO CLASSIC

www.prestonreed.com

 

photo credits: © Barry Jones